Ais Lazio, al Palazzo della Fonte di Fiuggi i riconoscimenti “Vitis 2017”

Condividi Articolo

04:11 - lunedì 20 novembre


Il prestigioso Grand Hotel Palazzo della Fonte di Fiuggi, sabato scorso, ha ospitato la settima edizione del Gran Galà Vitis, l’evento che, sotto la guida della delegazione di Frosinone dell’Associazione Italiana Sommelier Lazio, assegna riconoscimenti a personalità che si sono contraddistinte durante l’anno per il loro operato a favore della promozione e valorizzazione del territorio e della cultura eno-gastronomica nella nostra Regione.
Al giovane chef stellato Andrea Nacci di Cassino, che ha curato la cena del Gran Galà, è andato il premio Vitis 2017 per l’onestà di portare in tavola la stagionalità e le materie prime freschissime perchè il gusto del piatto non venga mai dato per scontato”.
Gli altri protagonisti del premio: l’Istituto Alberghiero di Fiuggi Ipseooa “Michelangelo Buonarroti” (Premio Speciale Vitis 2017); l’Azienda Carpineto Grandi Vini di Toscana (Degustazione Ais dell’anno); Liquoreria e Erbosteria Sarandrea Marco&C. (Azienda dell’Anno); Società artigiana Scarchilli (Interpretare il territorio); il prof. Giovanni Amati (Socio Ais Frosinone dell’anno); il sommelier Luca Radicchi (Formazione e Didattica); la giornalista dell’Ansa Cristina Latessa (Comunicare il territorio) e Luigi Cremona (L’arte del comunicare).
Il servizio della cena di gala ai tavoli è stato affidato agli allievi dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi. Venticinque sommelier dell’Ais Lazio hanno curato con grande professionalità il servizio dei vini con la possibilità di scelta tra le 41 etichette selezionate nella carta dei vini.
La presidente di Ais Lazio Angelica Mosetti e la coordinatrice della delegazione di Frosinone Luisa Caciotti hanno salutato gli ospiti raccontando i numeri di una attività in crescita, sia negli iscritti, sia nella proposta didattica e formativa attraverso corsi che regolarmente registrano il ‘sold out’.

http://www.ilmessaggero.it/frosinone/ais_lazio_al_palazzo_fonte_di_fiuggi_riconoscimenti_vitis_2017-3378863.html