I vini del Lazio, un patrimonio da valorizzare

21 Nov 2023 | News, newsletter, Stampa

di Francesco Guercilena

Il vino del Lazio è un tesoro enologico che porta con sé secoli di tradizione e storia. Negli ultimi mesi, la nostra associazione ha dedicato tempo ed energie per valorizzare ancora di più questo patrimonio, coinvolgendo docenti e sommelier in progetti entusiasmanti.
Uno degli eventi di rilievo è “La settimana della Cucina Italiana del Mondo”, un progetto ministeriale che promuove la cultura enogastronomica italiana a livello internazionale. I nostri esperti avranno l’opportunità di presentare i nostri vini presso l’Istituto di Cultura Italiana a Lione, e parteciperanno anche a serate organizzate dal Club AIS Albania a Tirana e a Pristina, in Kosovo. 

Un progetto affascinante che stiamo sostenendo è quello del nostro relatore Franco Cherubini, che con passione sta presentando in varie delegazioni italiane il racconto avvincente tra leggenda e storia dell’Est Est Est di Montefiascone. Questa denominazione ha una storia unica e affascinante e, grazie all’impegno di persone come Cherubini, la storia del nostro vino viene condivisa con un pubblico sempre più ampio.

Il nostro tour si conclude con il progetto sull’internazionalizzazione dei vini, con la presenza ad Abu Dhabi di due sommelier e sei aziende vitivinicole del Lazio, è un passo significativo verso la diffusione globale della nostra eccellenza vinicola. La capacità di travalicare confini regionali e nazionali è una testimonianza della nostra dedizione nel far conoscere e apprezzare i vini del Lazio in tutto il mondo.

Chiudiamo il nostro editoriale parlando del Premio Tastevin 2024 conferito all’Azienda Sergio Mottura dall’Associazione Italiana Sommelier. Eccellenza enologica premiata perché ha contribuito a imprimere una svolta produttiva al territorio della Tuscia, rappresentando un modello di riferimento di indiscusso valore e riportando sotto i riflettori il vitigno grechetto. Nel suggestivo scenario dell’Arena Listone Giordano di Milano Giuseppe Mottura ha ricevuto il prestigioso Premio Tastevin 2024 dall’Associazione Italiana Sommelier. Questo riconoscimento sottolinea l’impegno costante di Sergio Mottura e del figlio Giuseppe nell’elevare l’arte della produzione vinicola e nel portare avanti una tradizione radicata nel territorio laziale.
Il Premio Tastevin è uno degli onori più ambiti nel mondo dell’enologia, conferito a coloro che hanno dimostrato eccellenza nella produzione del vino. L’Associazione Italiana Sommelier Lazio ha riconosciuto l’Azienda Sergio Mottura per la sua straordinaria dedizione alla qualità, alla tradizione e all’innovazione.
L’Azienda Sergio Mottura, con questo prestigioso riconoscimento, continua a dimostrare che il vino può essere veramente un’arte.

Ultimi articoli

La vie en rose del vino

di Paolo Tamagnini Il futuro del vino si tinge sempre più di rosa; in Italia un numero crescente di donne si è avvicinato negli ultimi anni...